netgear arlo

Netgear Arlo recensione completa

Monitorare i locali di casa è diventato molto più facile negli ultimi anni. Con connessioni a banda larga più rapide e miglioramenti nella tecnologia dei router wireless, le soluzioni di sicurezza basate su Internet come Netgear Arlo Smart Home Security System sono più facili da configurare e molto più affidabili.

Netgear Arlo si unisce ad altri dispositivi di sicurezza domestica senza fili come Foscam C1 V3. Anche se non contiene alcuna funzionalità in stile Minority Report come il riconoscimento facciale, le sue fotocamere sono impermeabili.
Ciò significa che possiamo utilizzarle sia nel nostro giardino che nel soggiorno.

Sono anche flessibili. Se non vogliamo metterle in posizione verticale, sono disponibili vari supporti per fissarle a muri, rami o altre aree difficili da raggiungere.

Sfortunatamente non è possibile ruotare o inclinare le telecamere IP da remoto, ma Netgear dice che tali supporti sono in fase di sviluppo.

Dobbiamo tenere a mente però che i ladri potrebbero potenzialmente scollegare le telecamere di Netgear Arlo, quindi lasciarle fuori non protette non è una buona idea.

Un altro inconveniente è che, a differenza dei sistemi di telecamere a posizione fissa che sono permanentemente collegati a una fonte di alimentazione, le telecamere di Netgear Arlo sono alimentate a  batterie al litio CR123.

Le batterie non sono le tipiche AAA: sono possono durare da tre a sei mesi con una singola carica, purché non catturino continuamente filmati durante la giornata.
Devono però ancora essere cambiate una volta scariche, il che potrebbe rivelarsi un problema per il mantenimento di configurazioni multi-camera (in particolare se ogni telecamera è fuori portata).

Proteggere la nostra casa non è l’unico uso per Netgear Arlo.

Possiamo vedere i filmati live trasmessi in streaming dalle telecamere in tempo reale utilizzando un portale web, un’app per Android e iOS, sia dentro che fuori casa.

Netgear Arlo può essere usato come un comodo monitor di sorveglianza per controllare bambini, animali domestici o qualsiasi altra cosa tu voglia tenere d’occhio.
Sfortunatamente le fotocamere di Arlo non possono acquisire audio, quindi si potrà solo visualizzare il video.

 

Piani di abbonamento

piani netgear arlo

Netgear offre tre set del sistema di sicurezza Arlo dotati di una, due o tre telecamere.
Una volta scelto, puoi scegliere tra tre piani tariffari per la memorizzazione su cloud, che offre un pacchetto base gratuito fornito con il supporto tecnico di base e consente di utilizzare una stazione base con un massimo di cinque telecamere.

Una stazione base può funzionare con un massimo di 15 telecamere collegate in teoria, ma è possibile attivarne così tante a seconda solo con i piani a pagamento.

Se si intende utilizzare Netgear Arlo per registrare singoli incidenti (piuttosto che registrare ore di filmati come si farebbe con una videocamera di videosorveglianza),  1GB di memoria cloud del pacchetto base (che consente di acquisire fino a sette giorni di registrazioni) dovrebbe essere sufficiente.

È possibile impostare la videocamera in modo che interrompa la registrazione una volta che la memoria cloud è piena o, in alternativa, eliminare mano a mano le registrazioni più datate.

Il piano Premier, che costa 8,99€ al mese o 89€ all’anno, include supporto tecnico illimitato via telefono e consente di utilizzare una stazione base con un massimo di 10 telecamere.
Questo pacchetto aumenta lo spazio di archiviazione su cloud a 10 GB, che Netgear calcola è sufficiente per un massimo di 30 giorni di registrazioni.

Sottoscrivendo il piano Elite (attualmente 13,99€ al mese o 139€ all’anno), che include lo stesso supporto del pacchetto Premier, è possibile utilizzare fino a tre stazioni base con un massimo di 15 telecamere .
Lo spazio di archiviazione su cloud è aumentato fino a 100 GB, sufficiente per 60 giorni di registrazioni.

Le stazioni di base non contengono alcuna memoria, ma possono anche essere utilizzate per collegare dispositivi di archiviazione USB esterni per il salvataggio dei filmati a livello locale anziché del cloud, quindi tre di essi consentono di collegare potenzialmente fino a sei dischi rigidi esterni.

Ogni base ha cinque luci in basso per indicare alimentazione, internet, stato di sincronizzazione della telecamera, ethernet e USB.

 

Installazione

Netgear Arlo può essere configurato in pochi minuti tramite PC o laptop.
La sua stazione base alimentata dalla rete, che funge da cervello dell’intero sistema, si connette al router wireless utilizzando un cavo Ethernet in dotazione.

Le telecamere si collegano alla stazione base, piuttosto che direttamente al router tramite Wi-Fi, ciò consente loro di operare in uno stato di bassa potenza e giacciono dormienti fino a quando necessario.
Tutto ciò serve a raggiungere la loro lunga durata della batteria.

Può, tuttavia, dare problemi a seconda della forma della casa in cui viene installata.

Abbiamo provato a posizionare una telecamera per monitorare il giardino posteriore del nostro appartamento, ma poiché il router si trovava in una stanza molto lontana da questa telecamera, semplicemente questa non riusciva a collegarsi alla base.

Utilizzando un extender Wi-Fi il problema è stato risolto, posizionando così la stazione base più vicina alla telecamera.

Sul retro della base sono presenti due porte USB 3.0, una porta Ethernet, un pulsante di ripristino, una connessione di alimentazione e un pulsante di accensione / spegnimento.

Una volta che la base è collegata alla porta ethernet del router, dovremo inserire quattro batterie in ognuna delle telecamere, reso possibile da un semplice meccanismo di rilascio sul lato inferiore.
Una volta acceso, dobbiamo premere contemporaneamente i pulsanti di sincronizzazione sulle telecamere e la stazione base.

Una volta sincronizzato, il portale Web di Arlo rende la creazione di un account e la selezione di un piano un gioco da ragazzi.

netgear arlo

Dopo il completamento, verremo indirizzato alla pagina del portale principale, che presenta quattro schede: Telecamere, Libreria, Modalità e Impostazioni.
Le telecamere offrono una visualizzazione di una sola pagina delle telecamere attive, ognuna con un indicatore di durata della batteria e una finestra di anteprima che consente di visualizzare ciò che la fotocamera vede in quel momento.

Le telecamere non iniziano a registrare finché non rilevano il movimento, a seconda di come le abbiamo impostate.
La scheda Libreria contiene i filmati acquisiti in ordine cronologico, con l’opzione di aggiungere alcune clip ai preferiti.

Facendo clic sulla scheda Modalità è possibile pianificare i tempi di allarme delle telecamere.

Utilizzando le regole, ad esempio, è possibile creare una modalità “Giorni della settimana” in cui le telecamere interne sono impostate per registrare quando viene rilevato un movimento fino alle 17.30.

Successivamente, potrebbe passare automaticamente a una modalità “Sera” in cui le telecamere interne interrompono la registrazione e le telecamere esterne sono impostate per registrare tutti i movimenti.

Tutto è fatto usando un’interfaccia drag-and-drop un po ‘goffa ma che è riuscita a portare a termine il lavoro.

 

Prestazioni

 

Le telecamere HD di Netgear Arlo registrano con una risoluzione in pixel di 1.280 x 720, che è abbastanza alta per distinguere chiaramente i soggetti e individuare i dettagli nell’ambiente.
Sono anche capaci di registrare video notturni grazie a un sensore IR che si attiva quando la luce si affievolisce.

Potremmo essere tentati di posizionare le telecamere dietro le finestre per filmare di notte, cosa che sfortunatamente non è possibile. Infatti la luce si riflette sul vetro causando una distorsione dell’immagine.

È meglio posizionare le fotocamere all’esterno.

La sensibilità di rilevamento del movimento viene modificata utilizzando un cursore “più sensibile / meno sensibile” nel pannello Impostazioni.
La sensibilità da impostare dipende da dove montiamo le telecamere di Netgear Arlo: se vogliamo monitorare l’interno della casa, allora una sensibilità più alta è preferibile.

Solo quando la puntiamo all’esterno, dove possono esserci persone che passano, alberi che oscillano o uccelli che volano intorno, potremmo dover ridurre la sensibilità per evitare che il video venga catturato ogni 10 secondi.

È una situazione che non solo si rivelerebbe fastidiosa, ma il nostro spazio di archiviazione si saturerebbe in un attimo, e la durata della batteria si esaurirebbe rapidamente.

Per fortuna Netgear Arlo è in grado di inviare notifiche quando viene rilevato un movimento.

Significa che potremo accedere rapidamente da dispositivo mobile o PC per controllare ciò che è stato registrato e, se necessario, agire.

Netgear Arlo offre una buona qualità delle immagini, un posizionamento della fotocamera estremamente flessibile e un’interfaccia facile da usare che non ci confonderà se ci troviamo per la prima volta alle prese con un sistema di sicurezza domestica connesso a Internet.

 

Cosa ci è piaciuto

La configurazione di Netgear Arlo è rapida e indolore e, una volta installato e funzionante, è facile da configurare grazie al suo sistema basato su regole.

Il filmato della fotocamera catturato è di qualità buona e la possibilità di spostare facilmente le telecamere (anche esterne) significa che possiamo catturare l’area di cui abbiamo più bisogno con il minimo sforzo.

Essere in grado di visualizzare le riprese  da un’app mobile o da un browser desktop rende Netgear Arlo un pratico sistema di monitoraggio in tempo reale, che richiede una manutenzione minima se si impostano inizialmente le impostazioni di sensibilità al movimento corrette.

 

 

Cosa non ci è piaciuto

Dato che le telecamere non sono in grado di registrare filmati attraverso le finestre di notte, Netgear Arlo è meno adatto agli edifici che ospitano vari appartamenti, a meno che i nostri vicini non non abbiano problemi a farci inchiodare telecamere sulla facciata o  sulla recinzione esterna.

Né è una soluzione adatta se vuoi filmare un’area in cui ci sarà un’attività costante.

Se la sensibilità è troppo alta, non solo riceveremo centinaia di notifiche, ma si verificherà un enorme consumo di batteria e dovremo setacciare centinaia (o anche migliaia) di clip inutili.

 

Conclusioni

La flessibilità di Netgear Arlo lo rende facile da consigliare per uso interno ed esterno.

L’installazione è molto facile ed è fantastico la possibilità di programmare le funzionalità delle telecamere. La possibilità di visualizzare i feed delle telecamere in tempo reale è un vero vantaggio.

D’altra parte, se non siamo poi troppo convinti dall’idea di dover potenzialmente sostituire le batterie più volte durante l’anno o preferiamo che i nostri video clip non risiedano in cloud (senza dover acquistare un disco rigido separato), probabilmente Netgear Arlo non è per noi.

 

Vedi su Amazon.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *